admin Novembre 11, 2016 Nessun commento

Quando si parla di assicurazioni, una delle cose piu’ importanti per quantificare il prezzo della polizza e’ la classe di merito. Ma come e’ possibile mantenerla? E quali sono i rischi di perderla?

Le assicurazioni prevedono, secondo quanto stabilito dalla legge n.990/1969, 18 classi di merito legate ai piani tariffati fissati dalle compagnie assicurative; ogni classe di merito identifica il cosidetto “grado di rischiosit ” di un automobilista, partendo dalla diciottesima classe, la piu’ costosa, fino ad arrivare alla prima, la piu’ economica. Nel momento in cui si stipula una polizza si accede alla classe di merito numero. In base ad eventuali incidenti o a una guida priva di sinistri, si comincer a salire o scendere tra una classe e l ‘altra. Si e’ in bonus quando durante l ‘anno non si provocano incidenti, arretrando di una classe di merito con un premio assicurativo piu’ basso. Il premio aumenta invece nel caso in cui, nel corso di un anno, si provochino incidenti: in questo caso si sale di due punti, e si e’ in malus.

Nel caso del malus, stando a quanto stabilito dalla legge Bersani n. 40 del 2007 per le assicurazioni, esso scatta solo nel caso in cui vi sia un superamento del 50% della responsabilit cumulata intesa come il numero di incidenti degli ultimi 5 anni. Se il concorso di colpa e’ minimo, non vi sar il passaggio della classe di merito e non si pagher un premio assicurativo piu’ alto. Quando avviene un sinistro e’ importante valutare con attenzione se convenga, ovvero se risulter meno costoso, il passaggio di classe di merito oppure il riscatto del sinistro. In caso di richiesta del riscatto, e’ necessario presentarla alla Consap, qualora il danno venga rimborsato mediante risarcimento diretto. E ‘ la consap infatti a stablire a quanto ammonter il risarcimento, comunicandolo con una lettera. Pagato il riscatto, evitando in tal modo il passaggio di classe di merito, verr rilasciato un documento da parte della Consap, con il quale sar possibile chiedere alla propria compagnia assicurativa il riscatto del sinistro.